.:: 1984: La rivincita dell'Audi ::.

1982 | 1983 | 1985 | 1986

Il 1984 è un anno di rivincita per l'AUDI. Dopo le sconfitte ottenute nella stagione 1983, ad opera della LANCIA, anche su terreni favorevoli alla trazione integrale, la casa di INGOLSTADT si presenta all'appuntamento iridato con uno squadrone, composto da piloti del calibro di ROEHRL, MIKKOLA, e BLONQVIST e soprattutto con una nuova vettura : la QUATTRO SPORT. Questa vettura, nata alla fine del 1980 è stata la prima vettura da rally ad utilizzare la trazione integrale oltre ad un potente propulsore di 5 cilindri con turbocompressore. Inizialmente, la vettura tedesca equipaggiava un motore di 2109 cc, con una potenza di 360 Cv. circa. Questo modello, rivoluzionario per le corse su strada, denunciava però un notevole sottosterzo a causa del peso eccessivo (oltre 1200 Kg) e del posizionamento anteriore del motore. Tali inconvenienti hanno pregiudicato i risultati delle stagioni 1981-1983 a favore di OPEL e LANCIA, vere dominatrici del triennio citato. Nel 1984, però le cose sembrano cambiare e i tecnici di INGOLSTADT progettano un vettura denominata SPORT QUATTRO, più corta della precedente (2204 mm contro i 2524 mm) e con una migliore ripartizione dei pesi, ora distribuiti al 55 per cento sull'anteriore e al 45 per cento sul posteriore.
La nuova arma tedesca, decisamente più maneggevole e con un motore portato a 450 cv, si pone al vertice della categoria, in fatto di potenza e di prestazioni. Tutti gli altri possono solamente guardare, LANCIA compresa, dal momento che la nuova vettura a trazione permanente, la 038, non è ancora pronta e la vecchia 037, con solo due ruote motrici non può più fare miracoli.

Il campione del mondo, al termine di una stagione a senso unico, risulterà STIG BLONQVIST, pilota completo ed esperto, capace ancora oggi, dopo vent'anni, di stupire con una più sofisticata WRC. Lo Svedese grazie alle vittorie ottenute in SVEZIA, ACROPOLI, NUOVA ZELANDA, ARGENTINA e COSTA d'AVORIO, si laurea per la prima volta campione del mondo mentre il compagno di scuderia HANNU MIKKOLA, finlandese, ottiene la seconda piazza grazie alla vittoria in Portogallo e ai numerosi secondi posto dietro al Campione del Mondo. Alla Lancia non rimangono che le briciole e l'unico successo ottenuto da ALEN al Rally di Corsica non giustifica un'annata negativa per la casa Torinese. Bisogna correre ai ripari in un mondiale dove il terreno prevalente resta lo sterrato e la trazione integrale la strada giusta da seguire. Di questo parere sembra anche la PEUGEOT che schiera la propria arma in Corsica. La PEUGEOT 205 T16, affidata alle mani esperte di VATANEN è una vera bomba di potenza e tecnologia: aggressiva, leggera, con trazione integrale, motore turbocompresso posizionato centralmente rispetto al corpo della vettura e soprattutto maneggevole. Queste doti ne faranno, negli anni successivi, la vettura da battere. Lo squadrone transalpino si aggiudica il RALLY di SANREMO facendo intravedere, soprattutto all'AUDI, la propria superiorità. Sono tutti avvisati.
Se le cose per la LANCIA sono andate male, in un mondiale avaro di successi, non vuol dire che la 037 sia da buttare; tutt'altro. La vettura torinese, ora evoluta nella meccanica e nel propulsore, si aggiudica con CARLO CAPONE il titolo Europeo, con ADARTICO VUDAFIERI quello Italiano OPEN, oltre a numerosi successi ottenuti su e giù per la penisola da piloti come GIANFRANCO CUNICO, alfiere della TAMAUTO, FABRIZIO TABATON, secondo nel campionato Italiano CIR, GIANNI CAPELLINO, vincitore della COPPA ITALIA PRIMA ZONA e di BERETTA vincitore della SECONDA. A loro il merito di aver dimostrato l'imbattibilità della 037 la dove non arrivano i super budget delle squadre ufficiali ma dove conta solamente la passione, il cuore e il piede pesante.
Clicca sul nome di ciascun pilota per evidenziarne un'immagine.


CAMPIONATO MONDIALE PILOTI
POS. PILOTA SCUDERIA PUNTI
1 Stig Blomqvist (SVE) Audi Sport 125
2 Hannu Mikkola (FIN) Audi Sport 104
3 Markku Alen (FIN) Lancia Martini 60
4 Ari Vatanen (FIN) Opel Rothmans/Peugeot Sport 60
5 Attilio Bettega (ITA) Martini Racing 49
6 Miky Biasion (ITA) Jolly club Totip 43
7 Per Eklund (SVE) Audi Sport 30


CAMPIONATO MONDIALE MARCHE
POS. VETTURA PUNTI
1 Audi 120
2 Lancia 108
3 Peugeot 74
4 Toyota 62
5 Renault 55
6 Opel 48
7 Nissan 46
8 Volkswagen 34
9 Subaru 11
10 Fiat/Alfa 09
ALEN-KIVIMAKI
Tour de Corse 1984
1 Posizione Assoluta
Foto Archivio 1984


CAMPIONATO EUROPEO PILOTI
POS. PILOTA VETTURA PUNTI
1 Carlo Capone (ITA) Lancia Rally 037 428
2 Henry Toivonen (FIN) Porsche 911 369
3 Harald Demuth (AUT) Audi Quattro 245
4 Salvador Servià (SPA) Opel Manta 400 192
5 Guy Frequelin (FRA) Opel Manta 400 189
6 Adartico Vudafieri (ITA) Lancia Rally 037 180
7 Attila Ferjancz (HUN) Renault R5 Turbo 174
8 Jean Ragnotti (FRA) Renault R5 Turbo 170
9 Robert Droogmans (BEL) Porsche 911 RS 158
10 Patrick-Snijers (BEL) Porsche 911 RS 156


CAMPIONATO ITALIANO RALLY - CIR
POS. EQUIPAGGIO VETTURA PUNTI
1 Fabbri-Cecchini Fiat Ritmo Abarth 140
2 Tabaton-Tedeschini Lancia Rally 037 126
3 Maneo-Bucci Opel Ascona 400 122
4 Boretti-Boretti Lancia rally 037 80
5 DallaPozza-Peruzzi Porsche 911 SC 47
6 Egizii-Nieri Lancia Rally 037 42


CAMPIONATO ITALIANO RALLY - OPEN
POS. EQUIPAGGIO VETTURA SCUDERIA
1 Vudafieri-Pirollo Lancia Rally 037 Jolly Club Totip
2 Cunico-Sghedoni Lancia Rally 037 Bologna Corse
3 "Lucky"-Berro Ferrari 308 GTB Pro-Motor-Sport


COPPA ITALIA 1^ZONA
POS. EQUIPAGGIO VETTURA
1 Capellino-Furia Lancia Rally 037
2 Uzzeni-Bondesan Porsche 911 RS
3 Beltrandi-Cavalleri Opel Ascona 400/Lancia Rally 037


COPPA ITALIA 2^ ZONA
POS. EQUIPAGGIO VETTURA
1 Beretta-Pozzi Lancia Rally 037
2 Martinelli-Gorla Ferrari 308 GTB
3 Sipz-Bignardi Opel Manta GT/E
4 Colombi-Mattanza Opel Ascona 400
5 Achilli-Cislaghi Lancia Rally 037


*** BACK ***

www.lanciarally037.com - All Rights Reserved