Rally Lana 1983

.:: www.lanciarally037.com - Costruito per non dimenticare ::.

Ci sono cose nella vita, momenti, sensazioni, ricordi che passano ed altri che rimangono per sempre nella memoria. Ci sono passioni che ognuno nutre per qualcosa e, per la maggior parte, legate a vicende particolari e sentimenti. Così è stato anche per noi. La prima volta che abbiamo avuto modo di vedere veramente una LANCIA RALLY 037 fu nel 1983, ovvero circa 20 anni fa. Il RALLY era quello della LANA, la prova speciale quella di ROZZO. La mattinata estiva limpida e fresca ma con un caldo sole all'orizzonte ha contribuito fortemente a fissare nella nostra memoria quelle sensazioni ormai indelebili. Il posto era perfetto. Quattro tornanti in sequenza due dei quali leggermente nascosti dalle fronde verdi di alberi di noci e davanti a noi l'intera vallata. L'inizio della prova distava circa cinque chilometri e pertanto, le persone presenti erano poco numerose. Alle 10.30 il brusio della gente e il cinguettio degli uccelli viene interrotto da un rombo secco e sibilante. La "zerotrentasette" è in prova.
Ad un tratto i rumori si moltiplicano, segno che le vetture in gioco, adesso sono più di una. Più l'auto si avvicina più l'adrenalina sale. Pochi minuti di attesa ed eccola apparire. È bianca, con striscie arancioni e verdi e la scritta TOTIP sulle fiancate. I quattro tornanti vengono divorati dalla trazione posteriore con un susseguirsi di derapate da manuale. In accelerazione il motore urla e in rilascio sibila. È il compressore volumetrico, vero cuore vincente della vettura torinese, che la rende inconfondibile all'orecchio esperto. Passa davanti a noi e in un attimo sparisce dalla nostra vista lasciando ancora per pochi istanti il fantastico suono del VOLUMEX. È CARLO CAPONE ad aprire le danze in una vittoriosa seconda tappa del 6 RALLY della LANA. La situazione a distanza di un minuto si ripete con protagonista un "certo" MIKY BIASION. Poi tocca a FRANCO CUNICO e, per finire, al compagno di scuderia FABRIZIO TABATON. Ognuno con il proprio stile di guida, ognuno con un piede diverso, ma tutti con un denominatore comune.

CAPONE-PIROLLO BIASION-SIVIERO
1 CAPONE-PIROLLO 037 JOLLY TOTIP 2 BIASION-SIVIERO 037 JOLLY TOTIP
CUNICO-BARTOLICH TABATON-TEDESCHINI
3 CUNICO-BARTOLICH 037 GRIFONE WURTH 4 TABATON-TEDESCHINI 037 GRIFONE WURTH

Tornando a casa la sensazione è negli occhi di un ragazzino, quella di poter un giorno vedere, toccare e magari anche salire su uno di quei fantastici bolidi.
Dopo quella indimenticabile esperienza, abbiamo avuto ancora modo di vedere una "zerotrentasette" dal vivo ma è senza dubbio quello il momento che ha segnato i nostri ricordi. Ci riteniamo fortunati a descrivere questo, perchè di quella mattinata abbiamo conservato anche delle immagini. Oggi, dopo vent'anni, abbiamo deciso di rispolverare a 360 ogni cosa legata a questa magica vettura. Abbiamo fortemente voluto e cercato ogni dettaglio, ogni aneddoto, ogni particolare. Abbiamo voluto, prima di tutto, ricostruire lo scenario nel quale correva la 037, dal 1982 al 1986 ovvero il fantastico periodo dei gruppi B, fatto di autovetture e di grandi piloti. Abbiamo cercato di capire come e perchè è stato sviluppato il progetto e in che modo si è riusciti a rendere vincente questa vettura. Abbiamo, con l'aiuto di amici e appassionati, cercato, fotografato, e provato una vera 037, sia in versione stradale che in versione corsa, cercando di descriverne pregi e difetti. Abbiamo cercato di ricostruire tutto quello che gravitava attorno alla 037: dal curriculum dei piloti che l'hanno resa vincente ai preparatori che l'hanno curata fino alle scuderie che strategicamente l'hanno condotta verso ogni traguardo.
Abbiamo cercato di ricostruire il registro storico delle 262 auto prodotte tra versione stradale e versione racing, sicuramente incompleto ma con l'obiettivo di renderlo completo in tutte le sue parti. Abbiamo infine, con uno sforzo notevole e centinaia di ore spese nella ricerca, costruito un database con tutte le gare alle quali ha partecipato una 037, il relativo risultato, l'equipaggio, la scuderia e qualche aneddoto sull'evento in questione. Tutto chiaramente con delle immagini, alcune di nostra proprietà altre avute da amici appassionati, altre reperite nella vastità del web. Solo le immagini possono fare capire cos'era e cos'è stata la 037 per tutti noi. E poi ancora suoni, statistiche, disegni e tutto quello che c'è da sapere sulla berlina torinese. Crediamo fortemente in quello che abbiamo costruito dedicando le nostre pagine, prima di tutto a coloro che, per la gioia di noi ragazzini ai bordi di una speciale, erano i veri protagonisti su una 037. Siamo sicuri che anche a loro, sfogliando questo album, riaffioreranno ricordi, sentimenti, gioie e dolori per una vettura che non si vede più ma che occupa un grande posto nei nostri cuori.
Mirco Molonato - Webmaster - www.lanciarally037.com

www.lanciarally037.com - All Rights Reserved